Magrelle Mie,

inizia il week-end e il pranzo della domenica se cucinato con la testa può essere gustosissimo…  come sapete nella nostra meravigliosa Alimentazione del Sorriso sono previsti anche gli gnocchi… ma attenzione… bisogna cucinarli con la testa e… con qualche piccolo accorgimento… anche questo può diventare un piatto di quelli che “non” prevedono il senso di colpa! Pronte a scoprire la nostra ricetta gnocchissima come tutte Noi!?

 

INGREDIENTI PER 4 persone

gr.600 di patate (usare sempre patate vecchie e mai quelle novelle perché troppo acquose,
preferire quelle con la buccia rossa o quelle a pasta gialla)
gr. 250/300 di farina 00

Per il sugo:

gr 400 di polpa di pomodoro, qualche foglia di basilico, un pizzico di sale iodato, due cucchiaini di olio solo a crudo al termine della cottura ed eventualmente parmigiano grattugiato secondo i gusti.

PREPARAZIONE:

Lavare le patate con l’acqua corrente, immergerle in una capace pentola con abbondante acqua fredda, coprire con il coperchio e metterla sul fuoco. Far cuocere a calore moderato fino all’ebollizione, quindi
continuare la cottura senza coperchio per altri 25/30 minuti sempre a calore moderato, per evitare che le bucce si spacchino e le patate si impregnino di acqua.
Le patate sono cotte quando, infilzate con la forchetta, non si sente resistenza fino al centro.
A cottura ultimata scolarle e metterle per 5 minuti su un ripiano di legno ricoperte con un panno.
Subito dopo sbucciarle e, ancora ben calde, passarle con lo schiacciapatate versando il passato sulla spianatoia infarinata , metterlo a corona con un buco al centro e lasciare raffreddare.

Nel frattempo preparare il sugo mettendo la polpa di pomodoro in un tegame, aggiungere le foglie di basilico e il sale iodato. Lasciar cuocere a fuoco lento e tegame coperto per 10/15 minuti, senza olio, perché al solito andrà
aggiunto crudo sul piatto pronto.

Quando il passato di patate è ben raffreddato mettere la metà della farina nel buco centrale, lavorare velocemente con le mani, aggiungendo il resto della farina un po’ alla volta.

NB La quantità di farina è indicativa in quanto ogni patata ha la sua capacità assorbente ed è per questo che si aggiunge a piccole dosi. Inoltre si deve lavorare velocemente altrimenti la farina rilascia troppo amido e l’impasto si indurisce.

L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo e non essere appiccicoso, cioè deve staccarsi bene dalle mani.
Una volta ottenuto un panetto, tagliarlo a metà per controllare che sia leggermente poroso e non risultino buchi o lacerazioni.
Fare con l’impasto tanti bastoncini cilindrici dello spessore di un dito (1,5 cm circa ), tagliarli a pezzi non più lunghi di 2cm. Disporli sulla spianatoia infarinata. Se piace si può procedere anche ad incavarli con un dito.
Quindi cuocere gli gnocchi a fuoco vivace in abbondante acqua salata in ebollizione, lasciandoli il tempo sufficiente
per farli venire a galla. Scolarli bene con una paletta forata e deporli sulla terrina di servizio, versare sopra il condimento già pronto, aggiungere l’olio ed eventualmente cospargerli con un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire gli gnocchi ben caldi.

Non ho mai provato la versione con farina integrale ma non vi nego che sono curiosa di scoprire anche questa preparazione!

Non mi resta che augurarvi un pranzetto con i fiocchi… anzi no… con gli gnocchi! 😉😘

Vi adoro Magrelle Mie… a presto!!!