Ci siamo… arrivano i giorni di Pasqua… Pasquetta… Pasquettuccia e… le tentazioni si triplicano improvvisamente in maniera incontrollabile: colombe, uova di cioccolata, colazione, pranzo di Pasqua e di Pasquetta, un morso di qua, un pizzico di la, una fetta della torta della zia, un assaggio di quel cioccolato particolare che si squaglia in bocca e… ci ritroviamo in poche ore sdraiate sul divano con la mano sul pancino e gli occhi sbarrati a chiederci “Ho preso 5 kg lo so… me lo sento… non ce la farò mai!!!”.

Tranquilleeeeee… essere le protagonista della nostra meravigliosa Alimentazione del Sorriso non significa mica non vivere le feste come tutti… anzi… ed allora godetevi queste giornate ma se volete sentirvi più leggere al termine delle feste ecco qualche piccola regola da seguire:

LA CIOCCOLATA

Le uova sono bellissime da vedere e da gustare ma attenzione… non avendo una forma regolare è facile lasciarsi tentare da un pezzettino che tira l’altro e alla fine non sappiamo più quanto ne abbiamo mangiato. Prima di tutto lasciatevi tentare solo ed esclusivamente dalle uova di cioccolata fondente… niente latte, nocciole e variegate varie… e scegliete di gustarla entro e non oltre le 12.30 e per non più dei due giorni di festa… quindi per tutta la cioccolata che avanza mettetela in un vasetto chiuso ermeticamente e scegliete una cara amica a cui donarla perché dal martedì si torna a regime! Per quanto riguarda la quantità guardatevi il palmo della mano e rompete la cioccolata (fondente) dell’uovo a pezzettini… riempite il palmo senza invadere le dita… gustatela con calma… senza fretta… fatela durare più a lungo possibile e non “imbrogliate” a voi stesse… questa quantità è unica e sola… è speciale ed è tutta per voi!

COLOMBE, LIEVITI, CIAMBELLE E TORTE

Lo so, quelle tavole imbandite a festa sono così invitanti che verrebbe voglia di infilarsi il costume e tuffarsi tra zuccherini e ripieni senza sosta… ma visto che da martedì torneremo a pensare proprio a quel costume da indossare tra pochi mesi allora è meglio fermarsi… osservare quella tavola e ragionare… non dobbiamo rinunciare ma fare la scelta che “tra i danni fa meno danno”. Le Colombe sono il simbolo della pace e della famiglia riunita ma sono anche piene di grassi quindi se non vogliamo ritrovare tutto sui fianchi meglio prediligere le Colombe artigianali a quelle industriali, tagliate una fetta normale e per dire a noi stesse che vogliamo comunque stare attente meglio fare una scelta… togliete con le mani dalla vostra fetta o una parte di crosta zuccherata o un po’ di quell’impasto morbido e con aria gentile datelo a chi vi ama e si trova lì a festeggiare con voi… in questo modo la vostra fetta sarà più piccola ma soprattutto avete dato un input importante al cervello “posso accontentarmi e non eccedere ed io so perché lo sto facendo e ne sono fiera”. Scegliete sempre le Colombe non variegate… niente creme e cremine varie all’interno… mi raccomando! Per le torte e le ciambelline varie vale lo stesso ragionamento ma attenzione… mentre la cioccolata è concessa sia Domenica che Lunedì per i dolci fate una scelta… avete tre piccole porzioni in tutto da  gestire in 48 ore… e mai dalle 18 in poi… a voi il momento migliore per il gusto che vi tenta di più!

A TAVOLA VIA IL PANE!

Il pranzo di Pasqua ed il Pic Nic di Pasquetta sono momenti indimenticabili ma occhio ai carboidrati… avete già la possibilità di mangiare più dolce del solito in occasione delle feste quindi potete fare una rinuncia… i carboidrati entreranno in una veste diversa quindi il pane potete anche eliminarlo dalla vostra tavola… che ne dite?! E non dimenticate la vostra regola delle proteine MAI abbinate tra loro nello stesso pasto… vi consiglio, se non sarete voi a cucinare, di farvi dire il menù completo prima di sedervi a tavola… in questo modo sarà più facile per voi scegliere la proteina che vi farà compagnia per l’intero pasto… se a prediligere sarà la carne sarete bravissime a non mangiare i formaggi dell’antipasto e a non usare il parmigiano sulla pasta… e poi… se volete fare esattamente come me… saltate il primo e mangiate una bella porzione di secondo accompagnata sempre dalla verdura… ovviamente i condimenti non saranno a crudo e non si tratterà del solito pasto al quale siamo abituate normalmente quindi la concessione extra è comunque già assicurata!

APPROFITTATE DI PASQUETTA

Chi lo dici che a Pasquetta si mangia e basta?! È una buona occasione per fare movimento… io ad esempio andrò al mare e so già che farò una lunga passeggiata in bici… sarà bello decidere di passare meno tempo possibile seduta… magari datevi un tempo… ogni “tot” scegliete di alzarvi… è un modo per non allungare la mano verso la tavola e soprattutto una bella motivazione per fare del sano movimento. E per il cibo di Pasquetta?! Meglio grigliate di carne o pesce accompagnate da tanta verdura ma se avete scelto il cestino da Pic Nic organizzatevi con una bella porzione di bresaola, una vaschetta di insalata e le gallette di riso… non temete… ci sarà il dolce concesso a farvi sentire comunque in festa!

 

Ed ora non mi resta che augurarvi dei giorni felici circondate da persone che sanno amare il  vostro sorriso coinvolgente e… con il cuore… come sempre… Vi Abbraccio FORTE!

Buona Pasqua Amiche e la sorpresa non cercatela nelle uova ma in voi stesse… presto arriverà e sarà pronta a sorprendevi… altro che abbuffate! 😉

❤️️